Anffas: chi siamo

50anni1

 

Anffas Vicenza Onlus – Associazione Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale – è una grande associazione di genitori, familiari ed amici di persone con disabilità che opera da 50 anni.

L’associazione, con decreto n.150/41.03-D del 29/05/2003, ha ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica, nel 2004 si è qualificata come Onlus – Organizzazione non Lucrativa di Utilità Sociale – è iscritta al Registro Regionale delle Associazioni di Volontariato della Regione Veneto.

E’ socia di ANFFAS Onlus e di ANFFAS Veneto Onlus.

Nel gennaio 2008 ANFFAS fonda l’ente Fondazione Ferruccio Poli Onlus, affinchè gestisca i servizi di cui fino ad ora si era occupata l’associazione.

Le finalità e le attività

L’Associazione ha struttura democratica, non ha scopo di lucro, opera secondo principi volontaristici e le cariche elettive sono gratuite.

Persegue esclusivamente finalità di solidarietà e crescita sociale, in campo: sanitario, sociale, socio-sanitario, socio-educativo, sportivo-ludico-motorio, ricreativo, della ricerca scientifica, della formazione, del tempo libero, culturale, della tutela dei diritti umani e civili, prioritariamente in favore di persone svantaggiate in situazioni di disabilità intellettiva e/o relazionale e delle loro famiglie, affinché a tali persone sia garantito il diritto inalienabile ad una vita libera e tutelata, il più possibile indipendente nel rispetto della propria dignità.

L’Associazione persegue il proprio scopo, anche attraverso lo sviluppo di attività atte a:

  • stabilire e mantenere i rapporti con gli Organi Politici ed Amministrativi locali e Regionali, con i Centri pubblici e privati operanti nel settore della disabilità, nel rispetto del ruolo primario degli Organismi Regionali di cui all’art. 19 dello statuto di Anffas Nazionale;
  • promuovere e partecipare ad iniziative anche in ambito amministrativo, giudiziario, a tutela delle persone con disabilità e loro familiari;
  • promuovere e sollecitare la ricerca, la prevenzione, la cura, l’abilitazione e la riabilitazione sulla disabilità intellettiva e/o relazionale, proponendo alle famiglie ogni utile informazione, anche di carattere normativo, sanitario e sociale ed operando per rimuovere le cause di discriminazione e creare le condizioni di pari opportunità;
  • promuovere, in tutte le sedi, il principio dell’inclusione sociale, in particolare l’inclusione scolastica, la qualificazione professionale e l’inserimento inclusivo nel proprio contesto sociale e nel mondo del lavoro, attraverso il percorso di “presa in carico”;
  • assumere in ogni sede la rappresentanza e la tutela dei diritti umani, sociali e civili, di cittadini che per la loro particolare disabilità, intellettiva e/o relazionale, da soli non sanno o non possono rappresentarsi.

Consiglio direttivo, in carica fino al 2018

Presidente
Vanni Poli
Vicepresidente
Riccardo Cagnes
Consiglieri
  • Roberto Coeli
  • Michela Freato
  • Daniela Frigo
  • Rita Moletta
  • Annalisa Poli

Link utili